skip to Main Content

Biennale Arte 2019

Scarica MyPass Venezia

 

Biennale Arte 2019

May You Live In Interesting Times è il titolo scelto da Ralph Rugoff per la 58. Esposizione Internazionale d’Arte: 79 artisti le cui opere sono allestite al Padiglione Centrale ai Giardini e all’Arsenale, in un percorso che “nasce dalla propensione a osservare la realtà da più punti di vista, ovvero dal tenere in considerazione nozioni apparentemente contraddittorie e incompatibili, e di destreggiarsi fra modi diversi di interpretare il mondo che ci circonda.
La Mostra cercherà di offrire al suo pubblico un’esperienza a tutto tondo, propria del profondo coinvolgimento e apprendimento creativo resi possibili dall’arte”. (Ralph Rugoff)
La Biennale Arte 2019 presenta 79 artisti, 91 Partecipazioni nazionali, 21 Eventi collaterali e 2 Progetti speciali.

Acquista il biglietto con un TAP sul telefono!
Goditi la 58. Esposizione Internazionale d’Arte.

GIARDINI DELLA BIENNALE

Sede tradizionale delle Esposizioni Internazionali d’Arte della Biennale fin dalla prima edizione nel 1895, i Giardini sorgono verso il margine orientale di Venezia e furono realizzati da Napoleone, agli inizi dell’Ottocento. Fu il successo ottenuto dalle prime edizioni della Biennale (oltre 200.000 visitatori nel 1895, oltre 300.000 nel 1899) a dare il via nel 1907 alla costruzione dei padiglioni stranieri, che si aggiunsero al già edificato Padiglione Centrale. I Giardini ospitano oggi 29 padiglioni di paesi stranieri, alcuni di questi ideati e realizzati da celebri architetti, ad esempio il padiglione dell’Austria di Josef Hoffmann, il padiglione dell’Olanda di Gerrit Thomas Rietveld o il padiglione della Finlandia, un prefabbricato a pianta trapezoidale progettato da Alvar Aalto.

Giardini Biennale Venezia
Arsenale Biennale Venezia

ARSENALE

L’Arsenale è il più vasto centro produttivo d’epoca preindustriale e nei periodi di piena attività vi lavoravano fino a 2000 lavoratori al giorno, un enorme complesso di cantieri dove si costruivano le flotte della Serenissima e, per questo, simbolo della potenza economica, politica e militare della città. Dal 1980 l’Arsenale è diventato luogo espositivo della Biennale, in occasione della 1. Mostra Internazionale di Architettura, in seguito, gli stessi spazi furono utilizzati durante le Esposizioni d’Arte per la sezione Aperto. Dal 1999 è in atto un programma di valorizzazione dell’area, che ha permesso di aprire al pubblico, tra gli altri luoghi, il Teatro alle Tese e il Teatro Piccolo Arsenale (2000), il Giardino delle Vergini (2009) e le Sale d’Armi (2015).

ARSENALE EXHIBITION SPACES

L’Arsenale è il più vasto centro produttivo d’epoca preindustriale e nei periodi di piena attività vi lavoravano fino a 2000 lavoratori al giorno, un enorme complesso di cantieri dove si costruivano le flotte della Serenissima e, per questo, simbolo della potenza economica, politica e militare della città. Dal 1980 l’Arsenale è diventato luogo espositivo della Biennale, in occasione della 1. Mostra Internazionale di Architettura, in seguito, gli stessi spazi furono utilizzati durante le Esposizioni d’Arte per la sezione Aperto. Dal 1999 è in atto un programma di valorizzazione dell’area, che ha permesso di aprire al pubblico, tra gli altri luoghi, il Teatro alle Tese e il Teatro Piccolo Arsenale (2000), il Giardino delle Vergini (2009) e le Sale d’Armi (2015).

Arsenale Biennale Venezia

Venezia all in one.

Scarica L'app MyPass Venezia
Back To Top